Martedi 14 08 2018 - Aggiornato alle 09:06

Lampedusa, tre giorni di eventi per Giornata della Memoria e dell'Accoglienza
fino al 3 ottobre Lampedusa, gli eventi per Giornata della Memoria e dell'Accoglienza

Il Comitato 3 ottobre, insieme al Comune di Lampedusa, torna per il terzo anno a commemorare il naufragio del 2013 che ha fatto 368 vittime. Stavolta con un progetto che ha un respiro nuovo portato dalla Giornata della memoria delle vittime della migrazione

- 30/09/2016

Il Comitato 3 ottobre, insieme al Comune di Lampedusa, torna per il terzo anno a commemorare il naufragio del 2013 che ha fatto 368 vittime. Stavolta con un progetto che ha un respiro nuovo portato dalla Giornata della memoria delle vittime della migrazione, approvata a marzo, prima tappa di un impegno costante e faticoso durato due anni.

Proteggere le persone e non i confini è ancora la parola d’ordine, ma oggi va sostenuta ancora di più contro i muri che l’Europa sta continuando ad alzare ovunque per fermare chi è in fuga. Muri e filo spinato che costringono chi scappa a cercare vie più pericolose, rafforzano la rete di trafficanti di uomini, provocano di fatto il genocidio, l’olocausto che si ripete ogni giorno al quale noi non vogliamo abituarci.

L’Europa inizia a Lampedusa, l’Europa va a Lampedusa. Trecento ragazzi, studenti da tutta Europa arriveranno sull’isola assieme ai superstiti ed ai familiari delle vittime del naufragio del 3 ottobre. Dal 30 settembre al 3 ottobre, tre giorni di laboratori, di scambio di conoscenza, di riflessione e di studio. Laboratori esperienziali condotti da tutte le Ong che si occupano di migranti e rifugiati che anche quest’anno partecipano al nostro progetto collettivo.

“L’Europa inizia a Lampedusa, ne siamo davvero persuasi. Così abbiamo chiamato lo scorso anno le attività mirate alla conoscenza ed allo sviluppo del dialogo organizzate per i ragazzi di Lampedusa attorno alle celebrazioni del secondo anniversario del naufragio del 3 ottobre. L’obiettivo allora era raccontare e spiegare le cause della migrazione”, afferma il Comitato del 3 ottobre.

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione